lunedì 26 giugno 2017

Juan Ruiz

TU SEI

La tua testa è un boschetto vivente
tutto pieno di foglie assonnate
è un regno di sovrana oscurità
la fronte ne è la luna i tuoi capelli
sono aceri in autunno le tue braccia
ricchi rami di mandorli fioriti
le tue mani la neve fragrante
le tue dita sono pioggia brezza
e salsedine marina il tuo respiro
i tuoi occhi sono timidi passeri
i tuoi seni due torniti alveari
sul giovane tronco del tuo corpo
le tue gambe due alberi di sogno
il loro frutto là in alto è cibo per l’amore.


(inedita)